Matteo Megale

Mi definisco uno “speleologo dell’anima”, filosofo per vocazione e pragmatico per scelta… studente di Scienze dell’Educazione presso l’Università di Milano Bicocca per cercare di coniugare questi due aspetti.
Nel 2015 ho seguito il corso di filosofia dell’educazione tenutosi da Paolo Mottana che ha dato nuova forma e vigore a pensieri già consolidati nella mia esperienza conoscendo cosi la controeducazione.
Questa esperienza mi ha permesso di entrare in contatto con altre sensibilità e con l’approccio immaginale che ho poi coltivato nell’Atelier Immaginale.
Iris mi ha accolto dandomi la possibilità di approfodire queste tematiche di cui ne avverto l’importanza, l’urgenza e la necessità di una ampia divulgazione nel mondo odierno.

Lavoro in ambito educativo con i minori e nel 2014 ho fondato con alcuni amici Vallescuria: una piccola azieda agricola in brianza dove partendo con la zafferano il sogno è di arrivare a fare agricoltura sociale.

Nel tempo libero cerco di impararne a godere del medesimo e a far si che l’intera mia vita sia un tempo libero.